Riso Acquerello come una caprese

Ingredienti

Per 2 persone:


180g di Acquerello

Fiori eduli


Per la crema di burrata:

100g burrata fresca


Per la crema di pomodoro:

100g di pomodorini datterini

1 scalogno


Per il pesto:

30g basilico foglie

50g olio extravergine d’oliva

35g parmigiano reggiano dop

15g pecorino

10g pinoli

Aglio mezzo spicchio

Un pizzico di sale

Daniele Greco


_

Chef
Tutte le ricette

Una leggenda narra che fu un muratore per omaggiare l’Italia, un’altra che fu il futurista Marinetti alla ricerca di un piatto leggero; ma è certo che la caprese nacque a Capri. Ecco una variante con il riso, dello chef Daniele Greco.

Preparazione

Preparare la crema di burrata frullando la burrata fino a renderla una crema, mettere da parte.

Tagliare i pomodorini in quattro parti e saltarli in padella con un filo d’olio d’oliva e un po’ di scalogno finché non appassiscono; frullare bene e setacciare in modo da eliminare la buccia, aggiustare di sale. Mettere da parte la crema di pomodoro ottenuta.

Realizzare un pesto di basilico pestando tutti gli ingredienti in mortaio fino ad ottenere un composto omogeneo e cremoso; in alternativa potete usare un frullatore ad immersione.

Mettere in un pentolino lo scalogno tagliato finemente, un filo d'olio d'oliva e il riso Acquerello. Tostare qualche minuto continuando a mescolare, aggiungere abbondante acqua bollente fino a ricoprire il riso. Man mano che l'acqua viene assorbita aggiungiamo un po' alla volta altra acqua, sempre mescolando fino a fine cottura.

Quando la cottura sarà al dente spegniamo il fuoco, aggiungiamo il sale e iniziamo a mantecare con la burrata e un filo d’olio d’oliva.
Facciamo riposare il riso nel pentolino con il coperchio per un minuto, impiattiamo il riso e decoriamo con gli ingredienti preparati in precedenza facendo in modo che ad ogni boccone ci sia pesto, burrata e pomodoro.

Decorate con i fiori eduli.